Il limite di velocità degli autovelox di Santarcangelo sulla SS9 (via Emilia) vicino all’Adriauto è di NOVANTA km/h !!

In data 08/08/2011, in Santarcangelo di Romagna (RN), sono stati installati due dispositivi Autovelox sulla SS9, nel tratto dal km 9+00 al 10+00. Sono visibili da ambo i lati della strada e figurano più o meno così:

Schermata 12-2456632 alle 23.57.43

(Quest’immagine è di proprietà di AltaRimini.it ed è tratta dal sito web http://www.altarimini.it/News38855-santarcangelo-nuovi-autovelox-lungo-la-via-emilia.php che ha piena proprietà in merito)

IL PROBLEMA DEL LIMITE DI VELOCITÀ

Fin da subito, dopo l’avvenuta messa in opera (l’installazione era, in realtà, completata ben prima dell’8 agosto 2011), si sono manifestati grossissimi problemi nella gestione dell’autovelox da parte degli automobilisti.

Qual è il problema? Semplice: nessun automobilista sembra sapere qual è il limite di velocità nel tratto della SS9 dove sono installati gli autovelox.

CHIARIAMO SUBITO: QUESTO LIMITE È DI NOVANTA (90) CHILOMETRI ALL’ORA, con la tolleranza del 5% applicata in fase di misurazione (con un minimo di 5 km/h) come da riferimenti legislativi.

Nel tragitto si vedono gli scenari più improbabili. Persone che vanno a 50 km/h (velocità più comune), alcuni a 70 km/h (rari), ALCUNI A 30 KM/H ma quasi nessuno ai 90 km/h che sono perfettamente consentiti!

COSA DICE IL CODICE DELLA STRADA

La strada statale 9 (“Via Emilia”) è una strada extraurbana e quel tratto è categorizzato come secondario, pertanto il limite è di 90 km/h ai sensi dell’articolo 142 del Codice della Strada (decreto legislativo 285/1992). Tale articolo, intitolato Limiti di velocità, al comma 1 detta:

1. Ai fini della sicurezza della circolazione e della tutela della vita umana la velocita’ massima non puo’ superare i 130 km/h per le autostrade, i 110 km/h per le strade extraurbane principali, i 90 km/h per le strade extraurbane secondarie e per le strade extraurbane locali [omissis]

LA CONFERMA DA PARTE DEI VIGILI URBANI

Dal momento che anche io nutrivo un dubbio sul limite di velocità (50 km/h mi parevano bassi, 70 tutto sommato giusti ma non mi azzardavo ad andare ai 90 per paura di incorrere in multe) ho deciso di contattare l’Ente preposto utilizzando i metodi innovativi che ci sono stati messi a disposizione di recente: la posta elettronica certificata e la firma digitale (dispongo infatti di entrambe).

La mia richiesta è stata inoltrata al Comune di Santarcangelo di Romagna (il cui indirizzo PEC è pec@pec.comune.santarcangelo.rn.it) e all’Unione dei Comuni della Valmarecchia (pec@pec.vallemarecchia.it)

La mia richiesta è datata 05/07/2012.

Come da mio solito protocollo, vi allego tutta la documentazione in originale. Questa è la richiesta (in formato PDF) inoltrata via PEC. Ricevuta il 05/07/2012 alle 14:57 da parte di entrambi gli Enti.

DocumentoAutovelox

Nella domanda è evidenziato il fatto che un cartello con limite di velocità (50 km/h) è effettivamente presente ma soltanto DOPO uno degli autovelox (e quindi il dubbio è che non abbia valore nel tratto in cui gli autovelox sono installati). Nel tratto dell’altro autovelox, invece, non sono presenti cartelli con limiti di velocità: nessuno.

La risposta da parte del Comune di Santarcangelo di Romagna arriva il 16/07/2012 (peraltro per posta non certificata) con il seguente testo:

«Si trasmette la pervenuta documentazione, trasmessa impropriamente a questo’Ufficio, ma di Vostra competenza quali installatori ed esercenti delle apparecchiature autovelox installati in Via Emilia nelle immediate vicinanze dell’ADRIAUTO, per rispondere alla richiesta di chiarimento per i limiti di velocità presenti e da rispettare.

 
Si allega documento in file JPGP della suddetta richiesta.
 
Saluti  <nome impiegato>»
La richiesta aveva come Cc (copia carbone, ovvero un destinatario a cui veniva inoltrata) il comandante della Polizia Municipale della Valle Marecchia.
L’allegato era il seguente:
LimiteVelocitaViaEmilia
IL CHIARIMENTO DEFINITIVO
…Arriva via posta certificata dalla Polizia Municipale della Valle Marecchia (PEC: pec.pm@pec.vallemarecchia.it) con un messaggio intitolato «Risposta a vostra richiesta» e contenente uno strano allegato in formato Word dal titolo velocitý.doc (proprio così, con la “ý” al posto della “à”). Siccome WordPress non supporta allegati in formato .doc da visualizzare in anteprima, posterò uno screenshot del contenuto del testo. Ecco la risposta:
Schermata 12-2456633 alle 00.39.54
Questo chiude ogni dubbio a riguardo.
POST SCRIPTUM
Come se non bastasse, il limite di velocità rilevato da queste postazioni autovelox era già stato dichiarato PRIMA dell’installazione delle stesse e reso pubblico mediante un documento PDF all’indirizzo http://www.vallemarecchia.it/admin/allegati/3/ALT_12.12.12182011.pdf e ancora presente.
Spero che questo articolo sia utile, perché vedere certe persone andare ai 30 km/h in un posto del genere è davvero snervante.
Tyrexionibus
Short URL: http://bit.ly/1NNdHsj
QR Code:

Lascia un commento